27.7 C
Milano
lunedì, Luglio 15, 2024
HomeSportAltri SportRoger Federer al Dartmouth College, le sue 4 lezioni di vita: video...

Roger Federer al Dartmouth College, le sue 4 lezioni di vita: video e foto dello speech

Il campione in veste di Dottore, Roger Federer, ha tenuto un discorso che sta facendo il giro del mondo

Roger Federer ha regalato quattro insegnamenti di vita in occasione della Laurea Honoris Causa al Dartmouth College, nel New Hampshire, negli Stati Uniti D’America. Il campione ha chiamato la sua lectio magistralis di domenica scorsa “Tennis Lessons” e ha usato arguti paragoni sportivi, per trasmettere grinta e coraggio ai giovani, svelando anche un inedito lato personale ricco di ironia e simpatia.

1. Ottenere risultati senza sforzo? E’ un mito

“La verità?”, ha detto, “Ho dovuto lavorare duramente per farlo sembrare facile”. Secondo Federer, dovremmo essere più orgogliosi delle vittorie che otteniamo quando la competizione è agguerrita.

Perché dimostrano che puoi vincere non solo quando sei al meglio, ma soprattutto quando non lo sei. Il più delle volte non si tratta di avere un dono. Si tratta di avere grinta.

Doctor Roger Federer

2. E’ solo un punto: la perfezione è impossibile

Quando stai giocando un punto, è la cosa più importante del mondo. Ma quando è dietro di te, è dietro di te. Questa mentalità è davvero cruciale, perché ti rende libero di impegnarti pienamente sul punto successivo e su quello dopo ancora, con intensità, chiarezza e concentrazione.

Federer

La capacità di superare i momenti difficili, inoltre, è un segnale del fatto che si sta davvero diventando campioni.

I migliori al mondo non sono i migliori perché vincono ogni punto. È perché sanno che perderanno ancora e ancora e hanno imparato ad affrontarlo.

Re Roger

3. La vita è più grande del campo

Federer ha sottolineato quindi l’importanza di abbracciare la pienezza della vita e trovare la propria realizzazione in molti modi. L’ha fatto rivolgendosi direttamente ai ragazzi del college.

Il campione ha spiegato che la propria attività, nel suo caso lo sport, non può essere tutto, non può diventare l’unica ossessione. La vita, la famiglia, gli altri aspetti dell’esistenza sono altrettanto importanti e non bisogna dimenticarlo mai.

4. L’ultima lezione: grinta e coraggio

Come nel tennis ci vogliono un buon gioco di gambe e la capacità di saper variare le proprie strategie, lo stesso vale per la vita. Naturalmente non possono mancare la forza di volontà, la grinta e il coraggio, per riuscire a realizzare i propri sogni. Si gioca in piedi e in ogni caso occorre sapersi rialzare.

Articoli Correlati

POPOLARI