14.9 C
Milano
giovedì, Giugno 13, 2024
HomeSportEuropaLa Champions League delle squadre italiane: fu vera gloria?

La Champions League delle squadre italiane: fu vera gloria?

Il calcio italiano è passato dalla possibile scalata al tetto del mondo al flop del movimento nel giro di pochi mesi e allora la domanda è lecita: fu vera gloria?

L’edizione 2022-23 della Champions League vede l’Inter perdere in finale e le italiane arrivare ai quarti con tutte le squadre. Questo ha portato l’AD della lega De Siervo a parlare di lavoro di anni grazie al quale la Serie A si è avvicinata alla Premier League.

Al di là del fatto che per avvicinarci al movimento inglese dobbiamo, tanto per cominciare, avere gli stadi di proprietà in tutte le città e poi vendere al meglio i diritti televisivi grazie a maggiore fair play sul campo e minori polemiche fuori, si deve valutare il processo di crescita con maggiore onestà.

Come è stato possibile passare da quel risultato alla Champions di questa stagione dove ai quarti non abbiamo nemmeno una squadra italiana qualificata?

L’Inter, reduce da una finalissima persa contro il City si ferma a Madrid contro il peggiore Atletico degli ultimi dieci anni. Il Milan esce ai gironi dove affronta il Borussia Dortmund che viaggia a meno venti punti dal Leverkusen in Bundesliga e si gioca la qualificazione con il Newcastle che diventerà magari una grande squadra nel futuro ma oggi non risulta esser niente di che vista la sua decima posizione nel campionato inglese.

Il Napoli, campione d’Italia, lascia la competizione perdendo per 3-1 a Barcellona contro una banda di ragazzini. La Lazio di Sarri ne prende tre a Monaco di Baviera al cospetto di un Bayern in grandissima difficoltà nel campionato tedesco dove naviga a meno dieci punti dal Leverkusen e prende gol da tutti.

Forse questa è ancora la nostra realtà perché nella scorsa edizione di Champions va ricordato come l’Inter abbia avuto sorteggio estremamente favorevole pescando il Porto e il Benfica in avvicinamento alla semifinale.

Il Milan, il Napoli e la stessa Inter sono stati poi sorteggiati da una parte del tabellone mentre dall’altra si eliminavano a vicenda Real e Bayer Monaco portando il Manchester City verso la vittoria.

Siamo pur sempre il paese delle mille contraddizioni e dei facili entusiasmi. Un consiglio ai nostri dirigenti: prima di pontificare pensassero a pianificare.

Articoli Correlati

POPOLARI