14.9 C
Milano
giovedì, Giugno 13, 2024
HomeCulturaLibriNel continente nero: il libro di Francesco Cancellato indaga l’Europa

Nel continente nero: il libro di Francesco Cancellato indaga l’Europa

Il volume del direttore di Fanpage racconta lo “scivolamento a destra” europeo e italiano e le sue conseguenze

Negli ultimi 25 anni, 2 elettori europei su 10 si sono spostati dal centro e dalla sinistra verso partiti di estrema destra: è uno degli assunti da cui parte “Nel continente nero. La Destra alla conquista dell’Europa“, l’ultimo libro di Francesco Cancellato, già Direttore de Linkiesta, oggi Direttore di Fanpage. L’autore lo presenta stasera a Lodi Vecchio.

Lo “scivolamento”

Il volume descrive così lo “scivolamento a destra” dell’Europa e le sue conseguenze attraverso le esperienze di 7 Paesi rappresentativi – Francia, Spagna, Svezia, Ungheria, Polonia, Germania, Italia – e tramite le testimonianze di giornalisti indipendenti.

Si va quindi dalla Francia del Front (poi Assemblement) National di Marine Le Pen alla Spagna dalla pesante eredità di Francisco Franco, dove le pagine riscontrano un gioco di misteriosi fondi economici internazionali che piovono su Vox.

Il libro spiega dunque come le destre riescano a crescere ogni volta che c’è una crisi di sistema, cavalcando sentimenti negativi come il razzismo, e fa sorgere domande.

Esiste ad esempio il rischio che i partiti di destra si radicalizzino sempre di più nelle idee, nei programmi, nello sguardo rivolto al passato, e che diventino sempre più estremi insomma, pur di trovare nuovi spazi politici e consensi?

Un’esplorazione tra le ombre

Si passa anche dalla Russia di Putin e dalla Lega di Salvini, dalla Svezia e dall’Ungheria: uno dei temi centrali è la gestione dei media e si scopre come, nel caso del partito di Orbàn, questo controllo sia stato finanziato, indirettamente, dall’Unione Europea.

Poi c’è la Polonia, “il cuore nero dell’Europa”: Francesco Cancellato è stato ad una marcia per l’indipendenza dell’11 novembre. Non manca il racconto dell’ascesa dell’Alternativa per la Germania e della lotta dell’estrema destra contro i temi ambientalisti e contro la svedese Greta Thunberg, animatrice del movimento Fridays for Future.

Infine il viaggio di “Nel Continente nero” si conclude nel Belpaese, con Fratelli d’Italia e Giorgia Meloni, ricordando l’inchiesta di Fanpage sugli ambienti di estrema destra. E tra un mese e mezzo arrivano le elezioni europee.

Articoli Correlati

POPOLARI