16.8 C
Milano
mercoledì, Giugno 12, 2024
HomeSportItaliaL'esposto contro l'Inter in Procura a Milano e altre iniziative di Jdentità...

L’esposto contro l’Inter in Procura a Milano e altre iniziative di Jdentità Bianconera

L’azione del giovane ente fondato da tifosi-avvocati della Juve è solo l’ultima di una serie già lunga

Sul tavolo della Procura di Milano è arrivato in questi giorni un esposto, presentato dai legali della “Fondazione Jdentità Bianconera“, che contesta presunte irregolarità in relazione all’iscrizione dell’Inter all’ultimo campionato. Il documento sarà quindi valutato dagli inquirenti, sotto la guida del procuratore Marcello Viola.

Jdentità Bianconera

L’associazione, nata nell’estate 2023 per “tutelare e difendere l’immagine e l’onorabilità dei tifosi della Juventus”, ha depositato nelle scorse settimane lo stesso esposto anche alla Covisoc, la Commissione di vigilanza della Figc.

Il documento contesta, in particolare, l’esistenza dei requisiti minimi per l’iscrizione del club nerazzurro al campionato, tra cui “la fornitura” di “garanzie a supporto della cosiddetta continuità aziendale”.

La Fondazione Jdentità Bianconera è stata istituita in risposta a un’atmosfera ormai intollerabile per una società civile, dove è diventato comune associare la Juventus e i suoi sostenitori a fenomeni negativi come la criminalità o le malattie, e dove augurare il peggio ai tifosi avversari o insultare la memoria di tragici eventi passati è prassi. Tale situazione perdura nel silenzio colpevole delle istituzioni e con l’approvazione di un settore giornalistico spesso più incline a incitare polemiche piuttosto che a narrare le emozioni dello sport. Questa continua narrazione ha portato a una desensibilizzazione progressiva, facendoci scivolare in un’accettazione passiva di tali dinamiche.

La Fondazione

La missione e le azioni

Fin dalla sua fondazione, la Jdentità Bianconera ha formato un team legale di 20 avvocati e ha recentemente istituito anche un gruppo dedicato alla revisione contabile e all’analisi finanziaria nel mondo dello sport. Lo scopo è “unire e proteggere la comunità dei tifosi bianconeri, riconducendo l’attenzione sul calcio, sui valori sportivi e sulle emozioni uniche che questo sport sa offrire. Ciò è dovuto non solo a noi stessi ma anche alle future generazioni. Lo sport insegna lezioni di vita fondamentali e non può ridursi a mero sfogo per le frustrazioni umane“.

Nei primi mesi di attività, i legali della Fondazione hanno intrapreso oltre 50 azioni legali, incluse querele e diffide.

Siamo orgogliosi di aver ridato speranza ai tifosi, facendoli sentire supportati e avvicinando la possibilità di un ambiente sportivo migliore per tutti. Grazie ai nostri sforzi, abbiamo contribuito a identificare e eliminare numerosi account di utenti violenti sui social media, provocato la rimozione o la revisione di diversi articoli da parte di giornalisti partigiani e ottenuto scuse e correzioni da figure di spicco e autorità politiche e istituzionali.

La Fondazione

Tra le ultime iniziative:

  • La lettera indirizzata all’attenzione del Capo dello Stato Sergio Mattarella avente ad oggetto le “condotte” del Presidente del Senato della Repubblica Ignazio La Russa, tifoso dell’Inter
  • La richiesta di rettifica alla Gazzetta dello Sport in relazione all’articolo pubblicato in data 5 giugno 2024 sul sito “Gazzetta.it”, a firma del Dott. Marco Iaria, dal titolo: “Juve, dopo accordo con Allegri si va verso i 200 milioni di perdita. Ma conti futuri più leggeri”
Articoli Correlati

POPOLARI