21.6 C
Milano
martedì, Giugno 25, 2024
HomeSportItaliaComo, è tutto vero: sei in serie A. Dopo una rinascita lunga...

Como, è tutto vero: sei in serie A. Dopo una rinascita lunga 5 anni

L’obiettivo di questo campionato, dichiarato, erano i play-off: Como non si aspettava la promozione diretta, che invece è arrivata dopo un cambio di passo

Il Como torna in serie A dopo 21 anni. È bastato un pareggio con il Cosenza nell’ultima giornata di campionato – e la contemporanea sconfitta del Venezia a Spezia – per sancire il ritorno della squadra di Roberts-Fàbregas nella massima serie.

Il sogno si è avverato dopo anni bui tra fallimenti e serie D

La rinascita è iniziata nel 2019, quando la nuova proprietà indonesiana dei fratelli Hartono è sbarcata sul Lario. Da lì la promozione in serie C, poi la B nel 2021, in uno stadio deserto causa emergenza Covid. Un primo assestamento in serie B con una salvezza raggiunta in tranquillità.

Poi i giochi si sono fatti più seri: l’obiettivo di questo campionato, dichiarato, erano i play-off. Non ci si aspettava la promozione diretta, che invece è arrivata dopo un cambio di passo nel novembre 2023, con un cambio in panchina a sorpresa in un momento positivo per la squadra che veleggiava nelle prime posizioni della classifica.

La gestione Roberts-Fàbregas

Via Moreno Longo, è il momento di Cesc Fàbregas, che a Como c’era arrivato da giocatore – e azionista della società – nell’estate 2022, per terminare la carriera in riva al lago. Accanto allo spagnolo, ancora in attesa del patentino da allenatore, il gallese Roberts.

In campo, insieme a giocatori blasonati, come Gabriel Strefezza, colpo del mercato di gennaio, Simone Verdi e Daniele Baselli, il gruppo storico di chi c’era anche in serie C, dal capitano Alessandro Bellemo, al comasco Alessio Iovine.

E in serie D, come il bomber Alessandro Gabrielloni, che anche quest’anno ha lasciato il segno, con 9 gol e un’intesa perfetta con il compagno d’attacco Patrick Cutrone, comasco, che nella sua città è rinato, dopo le ultime esperienze poco fortunate in Italia e in Inghilterra.

Ora la serie A da neo promossa, con la certezza, che trapela dall’ambiente, che non sarà solo una comparsata come lo fu nell’era Preziosi oltre vent’anni fa. Il progetto indonesiano è concreto. La serie A è raggiunta. La città è in festa. Ora inizia il bello.

Articoli Correlati

POPOLARI