14.9 C
Milano
giovedì, Giugno 13, 2024
HomeMediaRadioParty like a deejay: il nostro racconto

Party like a deejay: il nostro racconto

Questo weekend Radio Deejay, Radio m2o e Radio Capital si sono stabilite nella splendida location di Parco Sempione per il “Party like a deejay”, l’evento dal vivo più importante delle radio appartenenti al gruppo editoriale Gedi, per dare il benvenuto all’estate

Questo weekend Radio Deejay, Radio m2o e Radio Capital si sono stabilite nella splendida location di Parco Sempione per il “Party like a deejay“, l’evento dal vivo più importante delle radio appartenenti al gruppo editoriale Gedi, per dare il benvenuto all’estate. Sabato 8 giugno le migliori voci di Radio Deejay (fra le quali Alessandro Cattelan, Gianluca Gazzoli e Wad) hanno intrattenuto il pubblico con diversi stand a tema. La squadra capitanata da Linus ha voluto chiudere alla grande la serata con un concerto, avente tra i protagonisti le migliori voci appartenenti alla nuova scena pop-urban italiana. Noi li abbiamo raggiunti proprio in occasione di questo party finale.

PRE-SHOW:

Era difficile tenere attivo il pubblico per oltre un’ora senza farlo sbuffare per l’attesa dei cantanti. Ma Radio Deejay ha organizzato tutto alla perfezione. Con interazioni e challenge a tema grazie all’utilizzo delle telecamere che sceglievano alcuni fortunati tra gli spettatori. Ma anche grazie a un percorso musicale che ha visto l’esibizione di Martina (proveniente dal talent “Amici“) e un tributo ai grandi successi passati in radio degli anni 90 e della prima decade 2000.

IL CONCERTO:

Gazzelle: Ad aprire le danze è stato uno dei migliori rappresentanti dell’indie italiano, esibendosi con la sua canzone più celebre “Destri” e presentando il nuovo singolo “Mezzo secondo“.

Gaia: Destinata a dominare l’estate con Tony Effe, sotto l’Arco Della Pace porta tre suoi vecchi successi, dalla più recente “Dea Saffica“, passando per “Tokyo” e la portoghese “Chega“.

Alfa: La dolcezza e l’ingenuità in amore di Alfa tutta espressa nelle due canzoni che ha portato sullo stage, “Bellissimissima<3” e “Vabbe ciao“.

Irama: Momento torce accese ed emozioni viscerali, grazie all’intensità della voce di Irama in “Tu no” e grazie alla danzereccia “Galassie“.

Emma: Porta sul palco il suo nuovo mondo urban, da “Mezzo Mondo” alla sanremese “Apnea” fino alla estiva “Femme fatale”. Emma ha scelto la contemporaneità nello stile musicale, e ha funzionato.

The Kolors:Non poteva mancare il momento disco-dance anni 80-90 con i Kolors. Che portano il tormentone “Italodisco“, la sanremese “Un ragazzo una ragazza” e la nuova “Karma”.

Angelina Mango: Accolta come una star dopo l ‘Eurovision, presenta i grandi successi del suo nuovo album: “Fila indiana“, “La noia” e “Melodrama“. Energica e latineggiante.

Ghali: Radio Deejay non ha fatto come la Rai, Ghali c’è sul palco e non lo ferma nessuna censura come ben ricorda esordendo con “Paprika”. Per poi proseguire con “Casa mia” e “Good times“.

Rose Villain: Si presenta in tutta la sua eleganza, total black in contrasto con le vibes celesti del suo ultimo album “Radio Sakura” che porta sul palco con 2 estratti, fra cui “Click boom“. Per poi chiudere alla grande duettando con Guè col successo di primavera e futuro successo estivo “Come un tuono“.

Geolier: Presenta 2 canzoni del nuovo album, “Dio lo sa“, che con un po’ di timidezza vengono già cantate. Dimostrando di non essere solo profeta in patria a Napoli, ma di avere una fanbase solidissima anche a Milano. Per poi chiudere con la nazional-popolare “I p’me tu p’te“.

Tananai: Ritorna il momento emozioni grazie alla delicatezza di Tananai, che per l’occasione sceglie 3 ballad, “Abissale“,”Tango” e “Veleno“. Per poi accogliere sul palco Annalisa, con cui canta il nuovo singolo “Storie brevi“.

Annalisa: Ospite tenuto segreto fino all’ultimo, celebra il suo anno da hit-maker con questa trilogia, “Sinceramente“, “Euforia” e “Bellissima“.

Mahmood: Si entra nel mondo sonoro, ritmicamente più aggressivo proposto da Mahmood nel suo ultimo progetto “Nei letti degli altri“, chiudendo con la canzone più venduta del precedente Festival di Sanremo, “Tuta gold“.

Club Dogo: Se ci doveva essere un finale perfetto, degno di riassumere la storia di Radio Deejay, la prima radio a credere nell’avvento del rap e dei suoi talenti in Italia, era proprio questo. I Club Dogo, gruppo rap che ha segnato un’epoca, che chiudono il concerto del “Party like a deejay”. Portando la nostalgica “Pes” e le nuove canzoni contenute nel loro album di ritorno.

RE-WATCH:

Da rivedere per emozionarti: “Tango“cantata da Tananai, “Tu no“cantata da Irama

Da rivedere per ballare: “Pes” cantata dai Club Dogo, “La noia“cantata da Angelina Mango

Da rivedere per accogliere l’estate: “Italodisco“cantata dai Kolors, “Come un tuono” cantata da Rose Villain e Guè

Articoli Correlati

POPOLARI